Diventa un Doiner!

Tu che racconti l’Italia con passione.
Tu che conosci la gioia di condividere un’esperienza di viaggio unica.
È tempo di diventare Doiner!

Porta la tua scrittura e la proposta delle migliori esperienze da fare nel tuo territorio sul portale DoinItaly, in costante crescita nella visibilità delle ricerche mondiali riguardo la destinazione Italia.
Lontana dal viaggio “egoncentrico” e con l’obiettivo di scoprire e far scoprire l’originale autenticità di luoghi, tradizioni, storie per una maggiore sostenibilità del turismo in Italia, DoinItaly sogna e realizza con te, nei prossimi mesi, un portale unico, uno straordinario viaggio in Italia, un’opportunità di crescita personale!

Che cosa devo fare?

Vieni a scrivere per noi, partecipa alle nostre attività social: racconta la tua terra, e trova le migliori esperienze di viaggio da fare nel tuo territorio. Enogastronomia, arte, trekking, sport, storia, non vogliamo farci mancare niente.

La storia incomincia da qui!

Dalla prenotazione sul portale delle tue esperienze potrai guadagnare la tua percentuale!

Insieme a te, disegneremo gli Italy Life Travel Journeys, percorsi tematici a tappe in Italia, che possono essere realizzati nel corso di una vita intera. Cammini in Italia ispirati alla Credenziale di Santiago di Compstela, che permetterà di raccogliere i timbri delle esperienze e compiere percorsi di conoscenza dell’Italia.

Inoltre con te, creeremo un “hub di brain storming” una social community di Doiners per scoprire insieme come sviluppare nuove  esperienze uniche e nuovi Cammini.  

Immagine da sostituire con vero libretto

 

Il viaggio in Italia è in tutto il mondo un sogno: la possibilità di incontrare arte, storia, cultura, ma anche vitalità, energia, natura.

Per questo, la domanda di viaggio in Italia non cessa di crescere. 

I dati sull’affluenza e le modalità turistiche in Italia insegnano però alcuni aspetti significativi. Nel 2019 oltre 205 milioni di turisti hanno visitato l’Italia. Si tratta davvero di tante persone alla scoperta del Bel Paese, ma in leggero calo rispetto all’anno precedente, di circa due milioni.
Non possiamo non pensare che questa diminuzione di persone alla ricerca del sogno Italia sia dovuto alle modalità alle quali i i viaggiatori del nostro Paese sono costretti: grandi gruppi, affollamenti sproporzionati rispetto alla fragilità dei luoghi, impossibilità di scoprire il Bel Paese secondo percorsi di autenticità.

I dati diffusi da una recente ricerca di SEMrush, piattaforma per la gestione della visibilità online che monitora oltre 140 paesi rivelano il dato non certo sorprendente che le 5 città italiane più “ricercate” in rete sono Milano, Napoli, Roma, Firenze e Bologna. Ma le ricerche mostrano anche la necessità diffusa di scoprire da soli come avventurarsi alla scoperta delle città, con frasi come “cosa vedere”, “cosa fare”, “come spostarsi” o “vacanza”. Un’analisi più approfondita delle keyword, dà poi un’idea più approfondita della reputation e delle esigenze e aspettative nei confronti delle destinazioni prescelte, quindi di un’attenzione al viaggio in Italia come esperienza, alla necessità di uscire dai percorsi più battuti per trovare autenticità. 

Immersioni in cucine artigianali per scoprire come fare la pasta della regione, percorsi di trekking nella natura più incontaminata delle Alpi oppure della più lunga riviera d’Europa, patrimonio straordinario di biodiversità, e ancora visite guidate alle infinite opere d’arte, testimoni della cultura che è stata culla della nostra civiltà. Questi alcuni dei trend più intensi di scoperta dell’Italia, che raccontano un’Italia lontana dai percorsi più battuti in un viaggio più sostenibile per la destinazione e per l’anima.  

Voglio saperne di più

Like this article?

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Share on Twitter
Share on linkedin
Share on Linkdin
Share on pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment